CHARLIE

CHARLIE

Charlie fu trovato sul ciglio di una strada di Salerno nel luglio del 2017, fortunatamente il suo soccorritore era un veterinario e decise di portarlo subito in clinica dove venne visitato, stabilizzato e messo sotto copertura antibiotica.
Le radiografie evidenziarono due lesioni vertebrali riconducibili ad un trauma da investimento automobilistico, a seguito del quale lo stimolo della defecazione rimase integro mentre quello della minzione no, per questo il piccolo Charlie fu cateterizzato e "spremuto" più volte al giorno; ad oggi a causa del prolungato ma necessario utilizzo del catetere, la mucosa della sua vescica è facilmente infiammabile.
Charlie è molto diffidente con le persone che non conosce, soprattutto con uomini e bambini, atteggiamento che fa pensare a possibili maltrattamenti e a causa del suo difetto alle gambette anteriori è stato soprannominato "Charlie il pinguino".